Agios Nikolaos

Agios Nikolaos o Aghios Nikolaos è un fantastico paesino costiero, famosa località turistica dell’isola di Creta. Si trova nella parte orientale ed è capoluogo della regione di Lasithi.

La città che di recente e grazie a un film della Disney è diventata celebre, è famosa per il suo meraviglioso mare colore smeraldo e per le sue foto al tramonto, tra gli scorci più suggestivi di Creta. Tuttavia, la città vanta una storia millenaria, come le altre città dell’isola: già ai tempi degli antichi greci qui c’era un insediamento che poi i veneziani portarono al massimo splendore rendendolo un centro commerciale famoso per l’esportazione del sale. Proprio per difendere questa parte di Creta dagli ottomani fu realizzata la fortezza di Spinalonga, poco più a nord, che ha reappresentato un eccellente sistema di difesa militare per molti anni.

Agios Nikolaos

Luoghi d'interesse

Vista la sua gloriosa storia, Aghios Nikolaos può offrire ancora preziose e suggestive testimonianze dei tempi che furono.

Fortezza

La fortezza è di origine genovese, molto suggestiva, realizzata sul mare, offre dei panorami stupendi e degli scorci eccezionali su tutto il golfo. E’ anche nota come il castello di Mirabello, nome che poi è stato esteso a tutto il golfo. Quando i veneziani conquistarono la città, ristrutturarono la fortezza. Da cartolina!

Il Museo archeologico

Il Museo di Aghios Nikolaos è stata fondato nel 1970 per ospitare i numerosi nuovi reperti archeologici provenienti orientale di Creta, che fino ad allora, erano ospitati nel Museo di Iraklion. Le sue collezioni comprendono reperti di epoca pre-minoica (tra i più importanti quelli del cimitero di Aghia Fotia), e tanti reperti minoici di 3 epoche diverse e provenienti da svariati siti. Inoltre ci sono resti di insediamenti risalenti all’epoca greca e all’epoca romana.

Il Museo Etnografico

E’ un museo dedicato all’arte e alle tradizioni popolari e che custodisce, tra le altre cose, ceramiche, sculture in legno e icone bizantine.

Il Porto

E’ il centro per le serate ad Agios Nikolaos. Pullula di vita e offre dei suggestivi paesaggi per camminate romantiche in riva al mare e cenette al lume di candela cullati dal rumore delle onde. E’ romanticismo allo stato pure, un pò come il porticciolo di Chania.

Lago Voulismeni

A partire dal porto c’è un canale che porta a un insenatura che è chiamata Lago Voulismeni. Lo scenario è davvero singolare, vale la pena visitarlo.

Divertimenti

La città è un centro turistico di fama mondiale e per questo è sempre molto affollata. La città è disseminata di bar, taverne e pub. Per la notte ci sono diverse discoteche in cui fare baldoria insieme alla miriade di persone che provengono da tutto il mondo. In città sono numerosi i negozi di souvenir e prodotti tipici, come ad Heraklion, dove è possibile acquistare gli articoli della tradizione cretese, per esempio il tradizionale raki (che però vi consigliamo di acquistare per strada nelle varie bancarelle che si trovano), tessuti, gioielli e molto altro.

Spiagge

Aghios Nikolaos è famosa soprattutto per i suoi stupendi panorami marini e per le sue spiagge dai fondali impressionanti. Il colore dell’acqua è così particolare che sembra di essere in una spiaggia della polinesia. Se non si vivono le spiagge che da qui portano verso Elouda, circa 10km di costa, non si può comprendere la bellezza di questi luoghi. Tutte le spiagge, nel tratto suddetto sono degne di nota e la giusta mete per le vostre giornate di mare.

La spiaggia più vicina alla città è Ammoudi, bandiera blu, che si trova a 1 km a nord del centro di Agios Nikolaos, in un grande e ben protetta baia. Si tratta di una piccola spiaggia sabbiosa con acque poco profonde, abbastanza affollata E' nascosta abbastanza nascosta tra alberi ed edifici tipici. La spiaggia dispone anche di strutture per sport acquatici.

A pochi metri a sud di Ammoudi, accanto alla strada costiera di Akti Koundourou che conduce al Lago Voulismeni si trova una piccola spiaggia di sabbia artificiale. La spiaggia di Akti Koundourou è insinuata tra due piloni di cemento. E’ ben organizzata con ombrelloni e per gli sport acquatici.

Dopo Ammoudi, la prima che si incontra è Katholiko che forma una baia stretta, molto ben protetta, che viene utilizzata principalmente come porto per le barche (e quindi non è organizzata). Katholiko è ??generalmente evitata dai bagnanti. Da Katholiko si avvia un lungomare che termina su uno sperone roccioso, da dove la vista del piccolo isolotto di Agii Pantes (Tutti i Santi) è incredibile. Agii Pantes ospita una piccola colonia di Kri Kri, uno stambecco tipico dell’isola di Creta in via di estinzione, uno spettacolo.

Poi c’è Minos Palace che è una spiaggia ben organizzata antistante all'omonimo hotel. L'accesso è libero, ovviamente, come in tutte le spiagge della Grecia. Si noti che la spiaggia non è direttamente visibile dalla strada principale.

Proseguendo 2 km a nord di Agios Nikolaos si incontra lo storico Hotel Mirabello. Di fronte all'hotel ci sono le due baie di Mirabello con due belle spiagge di sabbia. La prima spiaggia è protetta da banchine e un piccolo porticciolo. Entrambe sono molto ben organizzate, con ombrelloni, lettini, docce e bar. Le spiagge sono separati da una breve penisola artificiale. La zona era chiamata Havania in passato, cioè il luogo dove la gente del posto andava a lavare i delicati abiti di lino. Tuttavia, adesso, questo nome è erroneamente attribuito alla spiaggia successiva. La spiaggia di Havania è, oggi, una spiaggia comunale ben organizzata. Ad Havania ci sono diverse opzioni sia per dormire che per mangiare. Un’antica tradizione, risalente all’epoca dei pirati, dice che chi dorme da queste parti non vede l’alba del giorno dopo, tale leggenda è parallela a quella di un porto antico sommerso sotto le acque del golfo. L'ultima spiaggia a nord di Agios Nikolaos, sulla strada per Elounda, è la spiaggia di Katsikia. La zona prende il nome dalle molte capre che soprattutto in passato popolavano l’area. Katsikia ospita una bella spiaggia di sabbia e pietre. Per arrivarci si deve camminare o si deve attraversare l'hotel che si trova nei pressi della spiaggia o si deve girare intorno all’edificio.

Proseguendo verso nord, sulla strada per Elounda, si arriva a Lenika (o Ellinika) dove ci sono diversi parcheggi con una vista fantastica per Agios Nikolaos e su tutto il Golfo di Mirabello. C’è anche una piccola spiaggia di ciottoli, praticamente sconosciuta, a cui si può accedere tramite una strada sterrata a partire dall'hotel Hera. Da qui è possibile vedere la fantastica laguna che poi arriva fino a Spinalonga.

Possibili escursioni

Aghios Nikolaos è circondata parchi acquatici, da alcuni siti archeologici minori (ad esempio Istros nei pressi di Kalò Choriò), dalle fortezze di Kritsa e di Oxa, anche queste nei pressi del mare, ed è vicina alla splendida Spinalonga. Se siete qui dovete assolutamente visitarla. Anche Ierapetra è una meta vicina a cui non dovete rinunciare, così come la spiaggia di Vai. A nord di Ammoudi, una piccola passerella conduce ala Cappella bizantina di San Nicola, il patrono dei marinai greci, che ha dato il nome a tutta la città. La cappella fu costruita sul bordo del Capo Nissi, dopo il settimo secolo ed è una delle più antiche di Creta. La vista sulla città e sulla baia di Mirabello è incredibile. Originariamente la chiesa aveva affreschi e non icone(perché è stato costruito durante il periodo dell'iconoclastia). Più tardi, dopo il terremoto del 1303, la chiesa fu riparata e decorata con affreschi e con le icone del Santo.

Di seguito le distanze dai principali centri limitrofi:

  • Spinalonga - 15 km (20 minuti);
  • Ierapetra - 35 km (30 minuti);
  • Sitia - 70 km (60 minuti);
  • Vai - 90 km (100 minuti);
  • Heraklion - 60 km (50 minuti);
  • Malia - 30 km (25 minuti);
  • Knosso - 65 km (60 minuti);
  • Kritza - 9 km (10 minuti);
  • Kalò Chorio - 14 km (15 minuti);
  • Makry Gialos - 60 km (60 minuti);

Come raggiungere

Agios Nikolaos si trova sulla strada principale che attraversa Creta da Sitia a Chania. Quindi via auto è facilmente raggiungibile da tutta l’isola. La città dispone di un porto che è collegato con il Pireo e con alcune isole dell’Egeo, tra cui Rodi e Santorini. Tuttavia, l’aereoporto internazionale di Heraklion resta il punto d’approdo consigliato, da lì si può decidere di noleggiare un’auto, utile anche per il resto della vacanza per scoprire i luoghi più nascosti, o prendere un bus che hanno una discreta frequenza.

Un’ulteriore alternativa è rappresentata dai porti di Sitia e quello più lontano di Rethymno. A meno che non troviate offerte particolarmente vantaggiose, non conviene sbarcare o atterrare a Chania.