Preveli

Preveli è una località sulla costa sud dell'isola di Creta, nella regione di Rethymno, famosa per il suo storico monastero e per la suggestiva laguna sottostante.

Il Monastero è un centro religioso della diocesi "Lambi, Syvritos e Sfakià". Appartiene alla semi-autonoma Chiesa di Creta. Come in molti altri luoghi sull’isola, quindi, svettano due bandiere: affianco a quella greca c’è quella gialla con l’aquila a due teste. Il monastero è celebre grazie all'impegno dei suoi monaci per la libertà e l'indipendenza dell’isola e per così come l'educazione scolastica degli abitanti di Creta, di fama nazionale.

Il monastero di Preveli è intitolato a San Giovanni il Teologo, ma è noto come il monastero di Preveli e si compone di due complessi edilizi principali, il Monastero Basso, anche detto Rovina di San Giovanni, il monastero superiore: Monastero di S. Giovanni il Teologo, l’unico ancora operativo.

Il monastero fu fondato probabilmente nel Medioevo, durante l'occupazione di Creta da parte della Repubblica di Venezia, il suo fondatore era un signore feudale di nome Prevelis. Si è sviluppato nell'arco di diversi secoli come centro religioso e culturale per la popolazione locale. Dopo l'occupazione turca ottomana dell'isola, l’abate Melchissedek Tsouderos ha guidato un gruppo di ribelli nella guerra d'indipendenza greca nel 1821. Per via di questo attivismo il monastero fu distrutto, ma poi ricostruito. Nel 1866 e il 1878, il monastero era di nuovo attivo nell'organizzazione di ribellioni contro i Turchi, che hanno contribuito all’indipendenza di Creta e poi la sua unione politica con la Grecia.

Anche durate la battaglia di Creta nel 1941, Agathanghelos Lagouvardos ha aiutato le truppe inglesi, Australiane e della Nuova Zelanda, presenti sull'isola, fornendogli rifugio. Un gruppo di soldati australiani protetti dal monastero riuscì a scappare dall'isola grazie a un sottomarino ancorato a Preveli Beach. Tuttavia tale appoggio fu scoperto e il Monastero Basso fu distrutto dalle forze tedesche.

Il monastero superiore contiene numerose reliquie religiose e icone, e molti dei suoi edifici, ora sono stati restaurati e sono aperti al pubblico. Ci sono anche una serie di ex-voto derivanti dalla seconda guerra mondiale, molti dei quali finanziati dagli ex soldati australiani salvati. In ricordo di questo legame in Australia c’è una località che si chiama Preveli. Nel monastero sono anche presenti icone accuratamente dipinte e perfettamente conservate raffiguranti il battesimo e la crocifissione di Cristo. Il gioiello religioso del monastero, è però raprresentato da una reliquia della croce, cioè una scheggia autentica della croce di Gesù. La Croce di Evraim Prevelis, come viene chiamata dai locali è oggetto di culto in quanto le vengono attribuite numerose guarigioni prodigiose. L’8 maggio è la festa più importante del monastero, quando accorrono centinaia di persone per la benedizione della vista. La chiesa comprende anche una sedia vescovile intagliata e un pulpito ornato. Il campanile risale all'anno 1629.

La laguna di Preveli, o spiaggia di Preveli o Palm Beach, è situata sotto il monastero, alla foce del fiume Kourtaliótiko. Dietro la spiaggia c’è una grande distesa di palme. La spiaggia è servita da un servizio di imbarcazioni provenienti dal molo di Plakias.

La spiaggia è molto caratteristica perché è una stretta penisola sabbiosa tra mare, monti e fiume. E’ possibile nolleggiare le canoe e risalire per un pò il corso del fiume per poi lasciarsi trascinare dalla corrente verso il mare. Il colore dell’acqua è stupendo!

Preveli

Possibili escursioni

Sicuramente dovreste visitare la spettacolare spiaggia di Preveli, celebre in tutto il mondo. Dopo la cultura è giusto un pò di svago!

Come raggiungere

Da Plakias si deve seguire la strada che porta verso nord, verso Lefkogia, a quel punto svoltare in direzione del monastero. Venendo da Rethymno si deve lasciare la strada principale, quella che scende verso sud all’altezza di Koxare.

Distanze dai principali luoghi:

  • Rethymno - 30 km (40 minuti);
  • Plakias - 8 km (10 minuti);
  • Agia Galini - 35 km (50 minuti);
  • Heraklion - 110 km (90 minuti);
  • Chania - 90 km (80 minuti).